ARCO E DINTORNI

Arroccata ai piedi della Rupe del castello, Arco racchiude numerose peculiarità anche nei territori ad essa limitrofi. Mondi culturali di rara bellezza, eventi e manifestazioni che dal folclore locale si ammodernano ai gusti contemporanei. Il territorio arcense è un grande libro con capitoli tutti da vivere in ogni periodo dell'anno.

PROPOSTE VACANZA

Una selezione di accurate proposte per le vostre vacanze. Soggiorni indimenticabili dove rilassarvi, conoscere, e visitare le nostre bellezze. Arte, musica, cultura, territorio e tanto gusto. Non perdete l'occasione di entrare in un mondo unico per le sue caratteristiche ambientali e culturali.

Itinerario Green - Mappa sul libretto scaricabile gratuitamente in homepage

GREEN 

INZIO: parcheggio auto e bus “Alla Sarca”


FINE: Piazza 3 Novembre 

DISTANZA: 4,3 Km; 1 H 30 MIN (senza pause o visite)


Dal parcheggio Alla Sarca dove avete posteggiato la vostra auto andate in direzione del Castello seguite la pedonale fermandovi sul ponte bianco per fotografare la Sarca, il suo parco naturale e la vertiginosa rocca sulla cui sommità svetta il Castello. Proseguite verso il cuore dei Mercatini e arriverete nei Giardini Centrali. Ammirate la varietà di specie vegetali, l’antichissimo cedro dell’Himalaia, la statua del pittore Giovanni Segantini e l’enorme Bouganvillea. Fiancheggiate la Collegiata ammirando Palazzo Marchetti. In piazza 3 Novembre tra il Municipio e la Fontana del Mosè prendete via Segantini, la principale via della città. Poco prima del ponte sulla sinistra troverete le indicazioni per l’Olivaia della rocca. Salite. Tenete la destra e segu ... itele indicazioni per il Castello. Al Belvedere guardate l’Alto Garda per poi proseguire fino al Castello e al parco della Lizza. Tornate verso il basso tenendo la destra e rientrando passate in Stranforio, il borgo più antico di Arco. Incontrerete un’antica porta sulla destra e un lavatoio sulla sinistra. Nelle vicinanze c’è l’Arboreto. Rientrate in piazza 3 Novembre. 

VEDI TUTTO

Itinerario dell'Ottocento - Mappa sul libretto scaricabile gratuitamente in hompage

OTTOCENTO

 

INIZIO: parcheggio auto e bus “Alla Sarca”


FINE: Palazzo Panni 


DISTANZA: 3,5 Km; 1 H 10 MIN (senza pause o visite)



Dal parcheggio Alla Sarca dove avete posteggiato la vostra auto andate in direzione del Castello seguite la pedonale fermandovi sul ponte bianco per fotografare la Sarca, il suo parco naturale e la vertiginosa rocca sulla cui sommità svetta il Castello. Proseguite verso il cuore dei Mercatini e arriverete nei Giardini Centrali. Ammirate la varietà di specie vegetali, l’antichissimo cedro dell’Himalaia, la statua del pittore Giovanni Segantini e l’enorme Bouganvillea. Fiancheggiate la Collegiata ammirando Palazzo Marchetti. A fianco del Marchetti visitate la piccola chiesa di S. Anna. In piazza Tre Novembre entrate nella Collegiata ammirando affreschi, cappelle e l’antico organo. Uscite e scoprite a sinistra la Fontana del Mosè, a destra l’attuale Mu ... nicipio, in fronte a voi Palazzo Nuovo. Subito a est Palazzo del Termine. Passeggiate attorno alla Collegiata e dirigetevi in direzione dei giardini, svoltate su viale delle Palme o su viale Magnolie. Passata la Cassa Rurale vi troverete immersi nel Casinò municipale. Proseguite verso ovest fino a incrociare via Porta Scaria. Svoltate a destra. Passerete al fianca della statua dell’Arciduca Alberto D’Asburgo. All’incrocio con via Vergolano e via Fossa Grande prendete la stradina storica di S.Bernardino: siete nel borgo di Stranfora. Sulla sinistra troverete la chiesa di S. Bernardino. Svoltate a sinistra e salite fino al vecchio lavatoio. Troverete la ricostruzione delle stanze come erano nell’800. Rientrate per la stessa strada, svoltate in via Vergolano e raggiungete piazza 3 Novembre. Innanzi a voi via Segantini. In fondo lo storico Palazzo Panni e il Mag con le opere di Giovanni Segantini. 

VEDI TUTTO

Casinò e veranda

Il Casinò di Arco rappresenta i fasti ottocenteschi nella loro massima espressione. Molti i personaggi dell’aristocrazia mitteleuropea che hanno dato lustro a queste sale e a questa contrada tra cui l’imperatrice Elisabetta, “Sissi”, che fu ad Arco nel 1889 in occasione di un viaggio verso il sud del Garda. Il Casinò è la testimonianza di un passato nobiliare che vedeva nella cittadina arroccata al Castello un luogo di ritrovo e svago per l’aristocrazia mitteleuropea di fine Ottocento. La stessa architettura ne mette in mostra l’importanza e lo sfarzo. Nel corso degli anni ha subito numerose modifiche e ampliamenti per soddisfare le esigenze mondane della corte, fino a giungere ai nostri giorni con questo aspetto. Oggi il Casinò di Arco è la nuova sede della Scuola Musicale dell’Alto Garda, sala consigliare e luogo di mostre, manifestazioni e congressi internazionali. La veranda risale al ‘900 come pure il g ... azebo a pianta esagonale. La piccola torretta meteorologica, invece, informava gli ospiti di corte sul clima locale. 

VEDI TUTTO

Il Castello di Arco

Domina la piana del Garda Trentino proteggendo Arco e il suo borgo da tempi immemori. Sorretto da una rocca inespugnabile il Castello è simbolo e compagno di vita dei cittadini archesi. Un guardiano silenzioso, presenza rassicurante, simbolo di forza e potere. Dalla vetta si può ammirare il bacino lacustre più grande d’Italia e gli ultimi chilometri della Sarca, il lungo fiume locale, grande e possente, che assomiglia a un immenso serpente disteso, con la testa sul lago e il corpo a riposo che descrive sulla piana una curva, e la coda posata nelle profondità della regione. La rocca del Castello e la sua fortezza sono raggiungibili da una serie di sentieri che ivi si inerpicano. All’interno dell’ultima cinta di mura si accede al prato della Lizza, la torre Grande, la prigione del Sasso, la Sala degli Affreschi e la torre Renghera.  Orario La Lizza:  01.03 > 31.03 10.00 - 17.00   01.04 > ... ; 30.09 10.00 - 19.00   01.10 > 31.10 10.00 - 17.00    02.11 > 06.01 10.00 - 16.00  07.01 > 31.01 10.00 - 16.00  solo Sabato e Domenica   01.02 > 28.02 10.00 - 16.00  Chiuso: 1 gennaio, 1 novembre, 25, 26 dicembre. Chiuso il pomeriggio il 24 e 31 dicembre. L'accesso alle torri superiori è consentito fino ad un'ora prima della chiusura  Ingresso: € 3,50 / € 2,00 (12-18/over 60) / € 3,00 (gruppi, min. 20 persone) 

VEDI TUTTO

Chiesa di S.Anna

La piccola chiesa di S.Anna (santa patrona della città) guarda affaticata dagli anni la monumentale Collegiata. È la chiesa degli archesi, quella delle messe infrasettimanali, la più intima, quella che tutte le estati osserva i propri amati cittadini festeggiare S. Anna con grandi morsi di anguria e panini al formaggio. S. Anna è la ricostruzione barocca di una precedente chiesa dedicata a San Pietro. Consacrata nel 1652 da un vescovo albanese, tra il 1889 e il 1891 la proprietà della chiesa passò dalla confraternita della Disciplina alla parrocchia di Arco per circa 300 fiorini austriaci. Un intervento di restauro fu necessario nel 1837 per esaudire un voto espresso in occasione di una grave epidemia di colera. La chiesa venne dotata di banchi che ospitavano targhette con impressi i nomi dei possidenti della città. Questi avevano effettuato grandi donazioni per assicurarsi la presenza del nome sul banco. Il primo banco rec ... ava il nome del Conte Leopoldo D’Arco. Al suo interno dipinti di grande valore artistico ottocenteschi, tra i quali le raffigurazioni di Sant’Andrea, mentre tutta la chiesa è stata dipinta dal pittore locale Antonio Zanoni. 

VEDI TUTTO
MOSTRA DI PIÙ

PROPOSTE VACANZA

Cogli l'occasione di una visita al Mercatino di Natale per trascorrere qualche giorno nell’incantevole cornice del Garda Trentino!
Approfitta dei vantaggiosi pacchetti vacanza proposti dall’agenzia turistica Ingarda Trentino e visita i dintorni di Arco: torna bambino ed incontra di persona Babbo Natale nella sua Casa a Riva del Garda, oppure scopri i sapori e le tradizioni locali nel borgo medievale di Canale di Tenno, uno dei borghi più belli d’Italia.

Maggiori informazioni sui pacchetti vacanza: Mercatini di Natale ad Arco, Rango e Tenno
Natale speciale sul lago di Garda
La Casa di Babbo Natale e l’Accademia degli Elfi

Ingarda Trentino Spa
Largo Medaglie d’Oro al Valor Militare, 5
38066 Riva del Garda (TN)
T. 0464 554 444 - F. 0464 520 308
[email protected]www.gardatrentino.it
VEDI TUTTO

Mappa

Città di Arco

Situata nel cuore del Garda Trentino

Arco si trova a Nord della piana dell'Altogarda, la parte finale della valle del fiume Sarca che sfocia, da qui, nel Lago di Garda. La posizione protetta dalle montagne e la vicinanza del lago di Garda, permette a questa zona di mantenere un clima particolarmente mite, che fa di questa città una stazione di soggiorno nota da secoli.

Scopri di più

ASSOCENTRO - Tel +39 3277162265 - E-mail: [email protected]